Home Blog Libri Perché leggere ad alta voce?

Perché leggere ad alta voce?

Perché leggere ad alta voce

PERCHÉ LEGGERE AD ALTA VOCE? Per la meraviglia (D. Pennac)

“PORGERE UN LIBRO AD UN BAMBINO E’ UN ATTO DI CIVILTA’. REGALARE LA PRESENZA E IL CALORE DELLA VOCE E’ UN ATTO D’AMORE”

Recenti ricerche scientifiche sostengono che il leggere ad alta voce ai bambini in età prescolare (tra i 6 mesi e i 6 anni), produce effetti benefici nella relazione tra adulto e bambino, in quanto si crea un momento di condivisione, complicità e coinvolgimento emotivo.
Non è mai troppo presto cominciare a leggere ad alta voce ai bambini: diventa piuttosto un’occasione di INCONTRO, INCANTO, INTIMITA’.
Una voce che racconta, canta e parla con rima, ritmo e ripetizione aiuta i bambini ad ascoltare e a costruire pensieri. Migliora le competenze linguistiche e la capacità di comprendere gli altri.

“LA LETTURA DI UN LIBRO RENDE I BAMBINI PIÙ CURIOSI, CONSAPEVOLI E COMPETENTI DELLE LORO EMOZIONI”

Una storia, ben scelta e ben letta, aiuta infatti a:

  • Restituire parola e significato a comportamenti inaccettabili
  • Sdrammatizzare paure e tensioni
  • Rispondere a tanti perché
  • Condividere un’esperienza piacevole/spiacevole
  • Soddisfare il bisogno di essere capiti
  • Calma, rassicura e consola
  • Aumenta i tempi di attenzione
  • Rafforza il legame affettivo tra chi legge e chi ascolta

Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio precoce legato alla relazione.

Come leggere i libri con i vostri bambini
  • Scegliete un luogo confortevole dove sedervi e tenete il bambino in braccio
  • Cercate di eliminare altre fonti di distrazione: tv, radio, stereo, telefono
  • Tenete in mano il libro in modo che il vostro bambino possa vedere le pagine chiaramente
  • Fategli indicare le figure
  • Parlate delle figure e ripetete le parole di uso comune
  • Leggete con partecipazione, create le voci dei personaggi e usate la mimica per raccontare la storia
  • Creare le voci dei personaggi e usate la mimica per raccontare la storia
  • Variate il ritmo di lettura – più lento o più veloce
  • Fategli domande: cosa pensi che succederà adesso?
  • Lasciate che il bambino faccia le domande e cogliete l’occasione per parlare
  • Fate raccontare la storia dal vostro bambino
  • Lasciate scegliere i libri da leggere al vostro bambino
  • Rileggete i suoi libri preferiti anche se lo chiede spesso
Quando leggere con i vostri bambini

Potete riservare alla lettura un momento particolare della giornata creando un rituale, per esempio prima dell’addormentamento, oppure come alternativa al gioco, scegliendo magari dei momenti durante i quali siete entrambi più tranquilli.

Se il bambino si agita o è inquieto non insistete, approfittate dei momenti di attesa, durante un viaggio o nella sala d’aspetto del pediatra.

Quali libri scegliere

Chiedete alla biblioteca le bibliografie dei libri più belli e “collaudati” o libri tematici legati ad un particolare momento di vita del bambino (la nascita di un fratellino, la rabbia, la paura del buio…).

Lasciate nella sua cameretta o nella vostra libreria un ripiano, raggiungibile dal bambino, per i suoi libri: nel tempo si formerà la sua bibliotechina personale.

Andate con il bambino in biblioteca o in libreria: vi stupirete delle sue scelte!

Add a comment