Sostegno alla genitorialità biologica, adottiva ed affidataria

Siamo tutti figli adottivi. La filiazione umana è un’attribuzione di riconoscimento: tu sei mio figlio. – Silvia Veggetti Finzi

Sostegno alla genitorialità biologica, adottiva ed affidataria

Le molteplici trasformazioni socio-economiche e culturali degli ultimi anni, hanno profondamente modificato il tradizionale modello familiare: se la famiglia tradizionale soffriva una certa rigidità nell’articolazione dei ruoli materno e paterno, la famiglia a doppia carriera si trova a “inventare” e modulare in modo creativo i ruoli di padre e di madre, poiché i copioni familiari delle precedenti generazioni non sono più applicabili.

Oggi la genitorialità si gioca su una maggiore simmetria nella divisione dei compiti tra uomini e donne: la madre che lavora fuori casa è affiancata da un padre capace di svolgere lavori domestici e occuparsi dei figli.Purtroppo la nuova paternità non cambia la traettoria lavorativa e garantire la presenza del padre non è sempre facile, si parla anzi di padri deboli che hanno sostituito i padri assenti del passato.

In una società che ha messo il successo e il denaro al primo posto, lavorare e guadagnare è un comportamento socialmente approvato, mentre chiedere ai propri datori di lavoro di restare a casa con un bambino malato è ancora culturalmente percepito poco importante.

Si tratta di valorizzare la genitorialità rispetto al successo finanziario e la presenza del maschile, del paterno negli ambiti educativi.
Ma questo cambiamento va accompagnato, anche i genitori vanno educati e resi consapevoli dei loro ruoli per non rischiare una maternalizzazione del ruolo paterno, dove uomini e donne fanno le mamme e nessuno fa più il padre.

Coniugare i modelli di apprendimento generazionali con le nuove richieste sociali diventa la sfida a cui la famiglia contemporanea è chiamata in questo particolare momento storico.

Le recenti trasformazioni della famiglia italiana sono accompagnate da alcuni fenomeni demografici:

  • Rinvio della nascita del primogenito
  • Calo della fecondità nei primi anni di matrimonio
  • Caduta delle nascite: spesso il figlio è unico
  • Aumento delle coppie senza figli
  • Fragilità dell’unione coniugale

Di conseguenza c’è il passaggio da un unico modello di famiglia ad una pluralità di forme familiari, vediamone alcune:

Crescere un figlio richiede molta pazienza. Soprattutto da parte del figlio – El Perich